On maggio 20, 2015

A gennaio arriverà la nuova “bolletta 2.0”

bolettaLe lamentele riguardo alla scarsa comprensione delle bollette è un fatto acclarato ed è comune a tutti i fornitori gas e luce. Perché? La ragione della enorme complessità delle bolletta non è colpa del fornitore ma delle stringenti regole che tanti anni fa mise l’Autorità per l’Energia Elettrica il Gas, che impose un livello di dettaglio eccessivo che unito a complesse questioni settoriali (rete, tasse, componenti varie…) rendeva davvero difficile da capire il contenuto delle bollette.

Ma ai primi di gennaio tutto cambierà: l’AEEG, dopo una consultazione pubblica durata mesi, ha cambiato le regole e ha imposto che la nuova bolletta sia tutta in una pagina. Un unico foglio con tutti gli elementi essenziali di spesa e di fornitura in evidenza, in un formato chiaro, moderno e comprensibile. Anche le voci saranno semplificate per capire la spesa finale: “servizi di vendita” diventerà “spesa per la materia energia/gas naturale”, “servizi di rete” diventerà “’spesa per il trasporto e gestione del contatore” etc.

Questa rivoluzione interesserà sia le bollette gas che quelle relative all’energia elettrica.

Nella prima pagina della bolletta sarà indicato anche il costo medio unitario del kilowattora/standard metro cubo, come rapporto tra la spesa totale e i consumi fatturati. Per approfondire le diverse voci di spesa si potrà far richiesta al proprio fornitore degli elementi di dettaglio, cioè delle pagine con la descrizione analitica delle componenti che hanno determinato la spesa complessiva.

Nella bolletta 2.0, inoltre, verrà data evidenza anche alla “spesa oneri di sistema”, una voce che oggi viene pagata all’interno dei servizi di rete ma non evidenziata in modo adeguato nelle bollette. Nel settore elettrico sono, ad esempio, gli incentivi alle fonti rinnovabili e assimilate e alle imprese manifatturiere energivore, i fondi necessari alla messa in sicurezza delle centrali nucleari o per la ricerca, tutte voci che incidono per oltre il 22% sulla spesa finale del ‘cliente tipo’ aderente al Mercato Tutelato.

Le nuove bollette garantiranno anche una maggiore chiarezza in caso di eventuali ricalcoli, ovvero i conguagli, che avranno particolare evidenza in un apposito box in caso di modifiche dei consumi misurati, ad esempio per errori di fatturazione. L’operazione bolletta 2.0 prevede inoltre l’attivazione di strumenti di servizio, fra i quali una Guida interattiva della bolletta che verrà resa disponibile on-line sul sito dell’Autorità, con la spiegazione di tutte le voci di spesa (per un cliente servito in tutela) anche in base ai termini utilizzati nel Glossario della Bolletta.

Noi di SPIENERGY ci stiamo già attrezzando per essere in linea con le nuove regole potendo così dare ai tutti i suoi clienti una bolletta in linea con i migliori standard internazionali, che sono stati studiati da tempo ma che purtroppo non era consentito applicare alle nostre fatture. I funzionari commerciali di SPIENERGY sono a vostra disposizione per fornirvi ogni ulteriore informazione in merito.

Bolletta 2.0    Guida alla lettura fattura

  • By info@sun-times.it  0 Comments   

    0 Comments